Samsung OS 7030

 

 

7030Configurazione del sistema
OfficeServ 7030 introduce una soluzione “All-in-One” che realizza la convergenza di servizi voce e dati per realtà aziendali di dimensioni contenute, permettendo di gestire, in funzione del tipo di configurazione richiesta, fino a 20 interni (BCA, Digitali, IP serie ITP-5100 e SMT-i, SIP, Wi-Fi serie SMT-W5100 e SMT-W5120) e 8 linee urbane, oltre a 8 linee VoIP.
OfficeServ 7030 e’ installabile a parete o su ripiano per rack.
Il sistema OfficeServ 7030 può essere configurato a uno o due Cabinet. Ogni Cabinet mette a disposizione i seguenti slot:
    Uno slot riservato ai moduli di linee urbane : 4TM (4 linee urbana analogica con supporto
CLI) e/o 2BM (2 Accessi Base)
    Due slot riservati ai moduli di derivati interni: 4DM (Interni digitali), 4SM (Interni analogici),
4LM (Switch unmanaged)
    Uno slot riservato al Modem
   Uno slot dedicato alla scheda servizi EPM (abilitazione della scheda 4 LM e/o configurazione
Multicabinet)
Ogni Cabinet OfficeServ 7030 fornisce la CPU di sistema ed il supporto di memoria integrato
(1GB) per software di sistema, database ed eventuali backup e fornisce inoltre:
   2 Canali di Operatore automatico configurabili anche come VMS/Email-Gataway  tramite licenza software.
   2 porte SLI per interni BCA
   1 porta LAN
   4 canali MGI (G.711, G.729, G.723,T.38) attivabili tramite licenza software e configurabili come SPNet, SIP Trunk/Station
   4 risorse MPS : Media Proxy Server ottimizza l’impiego di risorse di sistema attraverso lo
Streaming RTP che permette di gestire le comunicazioni VoIP senza utilizzare le risorse MGI.
   1 melodia di attesa interna
   1 porta MOH per  ingresso musica di attesa
   1 uscita paging, 1 relais per paging
   4 ricevitori di toni DTMF;
   4 CID ( Identificativo del chiamante);
   6 Circuiti per conferenza a 5 partecipanti
Voice Mail ed Operatore automatico integrati
Il sistema OfficeServ 7030 fornisce i servizi di operatore automatico e di Voice Mail integrati a livello di sistema, senza quindi prevedere alcuna occupazione di slot o risorse aggiuntive.
Caratteristiche tecniche:
Operatore automatico a più livelli a da 2 a 4 porte;
 Voice Mail Integrato da 2 a 4 porte (attivabile tramite licenza software);
Riconoscimento Fax e deviazione automatica a un interno fax;
Servizio E-Mail Gateway;
Servizi analoghi alle schede SVMi;
Supporto multilingua;
Memoria da 1 GB (NAND-Flash)/ fino a 45 ore di registrazione.
Il protocollo di compressione dei file vocali è ottimizzato al G726
Servizi
LCR Instradamento a costo minimo fra provider differenti
UCD Mini Call-Center integrato
Tecnologia VoIP e Wi-fi
Access Point SMT- R2000
 Terminali telefonici Euro e DS-5000
Terminali IP della serie ITP-5100 e SMT-i
Terminali Wi-fi WIP-5000M , SMT-W5100, SMT-W5120
Numeri brevi: massimo 1500
Mobilità Mobex
Il Servizio Mobex per utenti Standard permette a un utente di essere raggiunto sia sul telefono interno che su  terminali esterni (telefoni fissi  e/o mobili).
L’utente potrà così  rispondere da una delle postazioni ( interne o esterne) e lo stato di occupato e la documentazione addebiti  verranno determinati  dallo stato  di uno dei terminali
associati.
L’utilizzo del servizio Mobex per utenti standard è disponibile per tutti gli utenti senza l’attivazione di alcuna licenza.
Il servizio Mobex per utenti Executive permette all’utente di essere un interno telefonico sia che utilizzi il telefono interno  che i terminali esterni associati. In particolare:
Alla ricezione di una chiamata, l’utente (interno o esterno) può usufruire dei servizi telefonici tra i quali trasferta, attesa, conferenza.
L’utente, quando effettua la chiamata da un terminale esterno, può selezionare un codice di accesso al sistema telefonico e agire successivamente come un interno. L’utente potrà così utilizzare le linee del sistema telefonico e tutti i servizi associati (selezione diretta del numero di interno, trasferta, attesa, conferenza…)
Il servizio Mobex è disponibile solo per linee PRI, BRI, e SIP trunk .
L’utilizzo del servizio Mobex per utenti Executive implica l’utilizzo delle risorse DTMF di sistema